Compagni e Amici del PD : noi Socialisti abbiamo già dato!

Pubblicato il da Psi torino

Ci giunge ora notizia che a Chieri è stata ritirata dalla giunta la proposta di intitolare una piazza a Bettino Craxi, per l'irriducibile opposizione del PD locale. E' una notizia secondaria che non dovrebbe neppure essere sottolineata, ma che riflette ancora la forma mentis di alcuni (speriamo pochi!) dirigenti locali del PD. A questi vorrei rivolgermi con queste parole:finiamola per favore! Sono ormai passati vent'anni da Tangentopoli e abbiamo dolorosamente subito come Socialisti in tutti questi anni umiliazioni e deliranti giudizi, pur rimanendo nella Sinistra italiana e contribuendo a volte in modo decisivo alle affermazioni del blocco in cui non possiamo non riconoscerci. Il Psi che viene spesso ricordato come responsabile del dissesto del Paese e mai come forza propulsiva della Sinistra italiana,è stato ridotto per via del nome di Craxi e di accuse infamanti solo in parte risultate fondate, alle modeste dimensioni attuali e in questi ultimi vent'anni non siamo certo stati responsabili neanche in minima parte delle ruberie, della corruzione e del degrado dell'attuale casta politica. Politici di tutti gli schieramenti ( anche del PD), sono stati coivolti in innumerevoli casi di corruzione e arricchimento personale, e mentre il PSI fu quasi azzerato da tali accuse dall'atmosfera giustizialista del 92, oggi tutte le forze politiche hanno i loro scheletri negli armadi, e nessuno può ergersi a giudice di altri. Malgrado tutto questo, a Chieri qualcuno crede di potersi ergere a custode della moralità violata se viene intitolata una piazza secondaria al defunto Presidente Craxi, dimenticando che in questi ultimi vent'anni la casta politica , anche senza i Socialisti ha continuato a rubare e farsi corrompere , mentre centinaia di amministratori Socialisti hanno lavorato per i loro cittadini, con quello stesso spirito che ha animato Turati, Matteotti, Giugni e Pertini; un amore per la politica visto come servizio al proprio paese e al proprio territorio.

Davide Frascella

 

 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post