Gruppi Socialisti su FB: Appoggiate il PSI!

Pubblicato il da Psi torino

In queste ultime settimane si sta assistendo al proliferare di gruppi Socialisti o pseudotali in rete. Ciascuno di questi gruppi, composto quasi sempre dalle stesse persone si crede investito della missione divina di diffondere il verbo socialista in rete. Fin qui, niente di male , ciascuno è libero di utilizzare il proprio tempo come vuole, e la rete rappresenta una possiblità di incontro e confronto tra compagni che non hanno la possiblità di vedersi se non in circostanze eccezionali come riunioni, congressi e commemorazioni del Partito. Ma alcuni di questi gruppi, non si sa in base a quale dettame di purezza ideologica, vaneggiano di rifondazione del PSE, di ricostituzione dell'identità socialista e di altre amenità, dettate probabilmente dal sole e dal caldo di questi ultimi giorni e dimenticando un particolare che per noi Socialisti torinesi è fondamentale: il PSI c'è già, ha un suo segretario e un suo gruppo dirigente nazionale e locale. C'è chi essendo presente nella direzione nazionale o nel Consiglio Nazionale del PSI lancia in rete documenti prima di discuterli nelle sedi competenti, e chi facendo il Socialista nel Pd o in Sel lancia attacchi feroci nei confronti della dirigenza nazionale del nostro Partito. Credo che questo gioco debba finire e che si debba finalmente affermare che molti di questi gruppi oggi sono guidati da signori che si dicono Socialisti, ma con il PSI nulla hanno a che vedere e probabilmente rispondono a interessi certamente esterni al partito. Credo inoltre  che non sia male invitare tutti i Socialisti iscritti al PSI a evitare di iscriversi a tali gruppi, o se si è iscritti a controllare le vere finalità del gruppo in questione.La dialettica tra compagni nella libertà è straordinaria , ma essa non deve mai sfociare nell'insulto gratuito o nella critica ingenerosa nei confronti di chi, in questo difficile momento guida il PSI e ha come unico vero e grande obiettivo l'unità di tutti i Socialisti!

Davide Frascella

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post