In Siria si muore per la libertà!

Pubblicato il da Psi torino

Mentre in Siria donne e bambini sono martirizzati dal feroce regime del presidente Assad, l'Occidente continua blandamente a esortare il governo siriano al rispetto dei diritti umani, senza aver ancora avviato alcuna seria sanzione economica, e neanche abbozzato un piano di intervento militare e umanitario, a differenza dell'intervento immediato in Libia, dove grazie all'intervento della Nato,oggi abbiamo una Libia pacificata, democratica e ridotta a colonia economica e riserva  petrolifera per Francia e Stati Uniti.Forse la Siria non avrà la stessa importanza economica della Libia, ma il popolo siriano lotta e muore per la stessa libertà! Chiediamo al nostro governo e agli alleati europei di intervenire pesantemente con sanzioni e interventi umanitari per costringere Assad e il suo sanguinario regime a cessare immediatamente ogni repressione e avviare immediate consultazioni con l'opposizione democratica siriana  e donare a quel popolo l'agognata libertà!

Davide Frascella

 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post