Monti più coraggio ora!

Pubblicato il da Psi torino

Noi Socialisti siamo una forza responsabile e priva del qualunquismo che va tanto di moda in questi ultimi mesi. Ma io credo che a questo punto sia necessario che questo governo cominci davvero, dopo aver imposto una manovra da lacrime e sangue agli italiani per riordinare i conti pubblici a lavorare seriamente per la crescita del Paese. E' necessario liberare risorse e investimenti per combattere la disoccupazione, attingendo finalmente alle imposte sui capitali italiani all'estero. Bisogna varare una seria patrimoniale che colpisca come è avvenuto in tutta Europa i grandi capitali finanziari e costringere le banche, invece di cervellotici investimenti (come nel caso del Mps), a concedere capitali alle imprese . Il governo Monti, magari di concerto con il nuovo esecutivo francese, deve ridiscutere il patto di stabilità europeo con la Germania e ottenere entro breve tempo che la BCE possa emettere eurobond e moneta europea per combattere in modo significativo la speculazione. Inoltre è necessario a nostro avviso cominciare a prendere in considerazione seriamente la possibilità di tassare le transazioni finanziarie con una imposta unica europea. Si tratta di grandi sfide, ma noi pensavamo che questo governo fosse in grado di raccoglierle, non si può sempre colpire le stesse categorie che oggi hanno un livello di imposizione fiscale insopportabile e aumentare il livello di conflittualità sociale. Noi Socialisti siamo riformisti, ma siamo una forza di Sinistra e non possiamo restare insensibili alle proteste di chi accusa questo governo di essere stato debole con i poteri forti e forte con i più deboli. Oltretutto queste misure draconiane senza una politica economica europea forte e autorevole rischiano di essere tragicamente insufficienti. E' il momento di scelte coraggiose e noi ci aspettiamo che Monti le faccia, altrimenti spero che la Segreteria nazionale del partito e tutto il PSI di dissocino apertamente da questo esecutivo.

Davide Frascella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post