Socialisti e libertà!

Pubblicato il da Psi torino

Continuano le schermaglie tra i partiti sulla nuova legge elettorale, e ancora non si profila all'orizzonte alcun tipo di accordo. Nel frattempo il governo Monti esprime il suo stato d'animo in ogni occasione e le sue future intenzioni, ma praticamente la situazione del Paese da un punto di vista sociale ed economico continua ad essere difficile, con conseguenze drammatiche per l'occupazione e devastanti per la coesione sociale del Paese. Noi socialisti torinesi abbiamo sempre sostenuto l'azione di questo governo, ma dopo 10 mesi di lacrime e sangue che hanno salassato i cittadini e colpito prevalentemente precari, lavoratori e pensionati cominciamo a pensare che dopo le lodevoli  intenzioni nei pochi mesi che rimangono  a questo esecutivo si debba davvero passare ad azioni incisive sul fronte del reperimento delle risorse per favorire la crescita del Paese. Dove sono finite le imposte che la Chiesa Cattolica avrebbe dovuto versare all'erario per il pagamento dell'Imu?   E quando verrà firmato l'accordo con la Svizzera per tassare i capitali italiani in quel paese? E infine quando verranno poste all'asta le frequenze televisive oggi abusivamente occupate da Mediaset?. Sono domande legittime, frutto di promesse di questo governo non ancora mantenute. Si tratterebbe di un segnale importante per il Paese e dimostrerebbe a tutti noi che a pagare la crisi non sono soltanto i soliti noti. Chiediamo che il PSI insista presso i suoi attuali alleati presenti in parlamento  perchè queste promesse vengano mantenute da Monti e il suo esecutivo, molto efficiente a parole, molto meno nei fatti!

Davide Frascella

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post