Profumo di disastro per la Scuola!

Oggi decine di migliaia di precari della scuola pubblica, insieme a centinaia di migliaia di studenti hanno scioperato e manifestato contro i nuovi provvedimenti del governo Monti che hanno continuato l'opera di distruzione cominciata dai governi Berlusconi. Ancora una volta a pagare saranno i precari della scuola, già umiliati dalla farsa del miniconcorso indetto dal Ministero e ora seriamente a rischio occupazionale, dopo i tagli del 2010 e 2011 , che hanno cancellato oltre 100000 cattedre  e reso ancora più drammatica la situazione della scuola pubblica. Il "tecnico" Profumo, barone universitario non sa nulla del lavoro dei docenti della scuola pubblica , che oltre alle 18 ore settimanali di lezione, passano almeno altre 20 ore a lavorare su compiti, relazioni  e sono obbligati a presenziare riunioni di classe e dipartimento, collegi docenti e ricevimento genitori, il tutto per un salario inferiore ai 1500 euro mensili, uno dei più bassi d'Europa.Ora questo eminente e impreparato ministro vuole elevare il numero di ore settimanali di lezione  a 24,senza alcun aumento di stipendio,aumentando in modo inaudito il carico di lavoro dei docenti di ruolo e cancellando decine di migliaia di cattedre di precari. Siamo stanchi di vedere gestita la scuola pubblica come una spesa superflua e non come una risorsa e come Socialisti siamo solidali e compatti con i lavoratori precari della scuola pubblica, e chiediamo una mobilitazione completa da parte di tutte le forze sindacali e della nostra Sinistra per bloccare questo scellerato piano volto a dare il colpo di grazia alla Scuola italiana. Ministro Profumo perchè non precarizza il suo incarico e ci lascia al più presto?Torni a fare il barone universitario e lasci un incarico per il quale è inadeguato!

Davide Frascella

 

 

 

 

 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: